Chi siamo Dove siamo Contatti Homepage

Oggi Ŕ il giorno: 22/10/2019
Sono le ore: 02:01:45  
Homepage

Chi siamo
Dott. Faita Alessandro e Dott. Enrico Ongaro

Dove siamo

Modelli teorici di riferimento
Psicoterapia breve stategica
Milan Approach

Informazioni utili
Chi Ŕ lo psicologo?
Chi Ŕ lo psicoterapeuta?
Codice Deontologico
Interventi
Psicoterapie
Suggerimenti
Benessere

Gli ingredienti del benessere
Le ricette del benessere
Le risposte dello psicologo
Articoli e approfondimenti

Disturbi dell'etÓ evolutiva
Mutismo selettivo

Problemi psicologici
Disturbi d'ansia
Disturbi dell'umore
Disturbi dell'alimentazione
Disturbi del sonno
Disturbi sessuali
Disturbi somatoformi
Disturbi dell'adattamento
Disturbi fittizi
Disturbi del controllo degli impulsi
Disturbi correlati all'uso di sostanze

Disturbi psichiatrici
Delirium
Disturbi della personalitÓ
Disturbi dissociativi
Schizofrenia e altri disturbi psicotici

Progetto Studio Metis

Pubbblicazioni
Testi consigliati
Testi di psicologia per esperti
Testi di psicologia per tutti
Narrativa, saggi e altro

Approfondimenti

Contatti

Links
Cosa sono i Disturbi di PersonalitÓ?
Un Disturbo di PersonalitÓ rappresenta un modello di esperienza interiore e di comportamento che devia marcatamente rispetto alle aspettative della cultura dell'individuo, Ŕ pervasivo e inflessibile, esordisce nell'adolescenza o nella prima etÓ adulta, Ŕ stabile nel tempo e determina disagio o menomazione. I disturbi di personalitÓ non sono caratterizzati da specifici sintomi o sindromi, come ad esempio il disturbo ossessivo-compulsivo, la depressione o gli attacchi di panico, ma dalla presenza esasperata e rigida di alcune caratteristiche di personalitÓ. La personalitÓ Ŕ stata definita in molti modi, ma si pu˛ dire che sia l'insieme delle caratteristiche, o tratti stabili, che rappresentano il modo con il quale ciascuno di noi risponde, interagisce, percepisce e pensa a ci˛ che gli accade. Si pu˛ anche dire che la personalitÓ sia il modo stabile che ciascuno di noi si Ŕ costruito, con le proprie esperienze ed a partire dal proprio temperamento innato, di rapportarsi con gli altri e con il mondo.

Quali sono i Disturbi di PersonalitÓ?
I Disturbi di PersonalitÓ sono:
Disturbo Paranoide di PersonalitÓ: chi ne soffre tende ad interpretare il comportamento degli altri come malevolo, comportandosi cosý sempre in modo sospettoso.
Disturbo Schizoide di PersonalitÓ: chi ne soffre non Ŕ interessato al contatto con gli altri e presenta una gamma ristretta di espressivitÓ emotiva.
Disturbo Schizotipico di PersonalitÓ: solitamente Ŕ presentato da persone eccentriche nel comportamento, che presentano disagio nelle relazioni strette e distorsioni cognitive o percettive.
Disturbo Antisociale di PersonalitÓ: chi ne soffre non rispetta in alcun modo le leggi, tende a violare i diritti degli altri, non prova senso di colpa per i crimini commessi.
Disturbo Borderline di PersonalitÓ: solitamente chi ne soffre presenta una marcata impulsivitÓ ed una forte instabilitÓ sia nelle relazioni interpersonali sia nell'idea che ha di sÚ stesso, oscillando tra posizioni estreme in molti campi della propria vita.
Disturbo Istrionico di PersonalitÓ: chi ne soffre Ŕ caratterizzato da emotivitÓ eccessiva, tende a ricercare l'attenzione degli altri e ad essere seduttivo.
Disturbo Narcisistico di PersonalitÓ: chi ne soffre presenta grandiositÓ, necessitÓ di ammirazione e mancanza di empatia; tende a sentirsi il migliore di tutti, a ricercare l'ammirazione degli altri e a pensare che tutto gli sia dovuto, data l'importanza che si attribuisce.
Disturbo Evitante di PersonalitÓ: chi ne soffre tende a evitare in modo assoluto le situazioni sociali; presenta inibizione, sentimenti di inadeguatezza e ipersensibilitÓ ai giudizi negativi.
Disturbo Dipendente di PersonalitÓ: chi ne soffre presenta un marcato bisogno di essere accudito e seguito da parte degli altri, Ŕ spesso sottomesso e tende a delegare ad altri le proprie decisioni.
Disturbo Ossessivo-Compulsivo di PersonalitÓ: chi ne soffre presenta una forte preoccupazione per l'ordine, perfezionismo ed esigenze di controllo.

Caminante, son tus
Huellas
el camino, nada mas;
caminante, no hay
camino,
se hace camino al andar.
(A. Machado)

 
 
Follia e creazione.
Il caso clinico come esperienza letteraria
Pietro Barbetta
Come si presenta il caso, come si scrive, si racconta, come le memorie e le riflessioni autobiografiche, il confronto tra molteplici testimoni, tra diversi stili di scrittura e conversazione, assumono posizioni prospettiche differenti; queste le questioni chiave del libro. L'idea di caso non si limita al caso clinico; si tratta di ridisegnare la riflessione sull'evento (la contingenza) partendo dalla letteratura, immaginare alcune forme del racconto clinico diretto e indiretto per far emergere l'unicitÓ preziosa, spesso dimenticata dalla foga esplicativa, dalla categorizzazione che cancella il singolare. Il libro si presenta anche come una critica radicale ai modi riduttivi del discorso clinico dominante nell'epoca post-moderna, neoliberale, al cinismo scientista nascosto dietro la tecnologia, che emerge nell'intertestualitÓ di pratiche oppressive.