Chi siamo Dove siamo Contatti Homepage

Oggi è il giorno: 22/10/2019
Sono le ore: 02:01:16  
Homepage

Chi siamo
Dott. Faita Alessandro e Dott. Enrico Ongaro

Dove siamo

Modelli teorici di riferimento
Psicoterapia breve stategica
Milan Approach

Informazioni utili
Chi è lo psicologo?
Chi è lo psicoterapeuta?
Codice Deontologico
Interventi
Psicoterapie
Suggerimenti
Benessere

Gli ingredienti del benessere
Le ricette del benessere
Le risposte dello psicologo
Articoli e approfondimenti

Disturbi dell'età evolutiva
Mutismo selettivo

Problemi psicologici
Disturbi d'ansia
Disturbi dell'umore
Disturbi dell'alimentazione
Disturbi del sonno
Disturbi sessuali
Disturbi somatoformi
Disturbi dell'adattamento
Disturbi fittizi
Disturbi del controllo degli impulsi
Disturbi correlati all'uso di sostanze

Disturbi psichiatrici
Delirium
Disturbi della personalità
Disturbi dissociativi
Schizofrenia e altri disturbi psicotici

Progetto Studio Metis

Pubbblicazioni
Testi consigliati
Testi di psicologia per esperti
Testi di psicologia per tutti
Narrativa, saggi e altro

Approfondimenti

Contatti

Links
"Perchè ad ammalarsi non è solo la nostra anima
ma anche le nostre idee, che quando sono “sbagliate”
intralciano e complicano la nostra vita
rendendola infelice"

(P. Watzlawick)

La nostra intenzione è quella di sfatare il mito che dallo psicologo si va solo quando si è “matti” oppure che bisogna essere “matti” per andare dallo psicologo. Proprio come recita l’epistemologia sistemico relazionale alla quale ci ispiriamo lo stesso concetto di patologia è messo in discussione. Quindi possiamo dire che allo psicologo ci si può rivolgere quando ci accorgiamo che la nostra vita si è “bloccata”, seguitiamo a commettere sempre gli stessi errori, o le conseguenze dei nostri sforzi per uscire da determinate situazioni ci portano sempre allo stesso risultato. Esito che ci può creare disagio psicofisico (ansia, attacchi di panico, fobie, ecc) interferendo con la nostra vita interpersonale, sociale, lavorativa o quant’altro. Lutti, separazioni, divorzi o cambiamenti che nella nostra vita possono risultare difficili da accettare e da comprendere. Ma non solo quelli più eclatanti possono creare disagio, anche quelli apparentemente più banali per determinate persone possono risultare difficili da affrontare (cambiare casa, lavoro, sposarsi, avere un figlio, laurearsi, entrare in menopausa, ecc.). Proprio per questa incapacità di trovare soluzioni adatte lo psicologo o lo psicoterapeuta, può essere una risorsa professionale adatta a comprendere e risolvere il proprio disagio.

Perchè ad ammalarsi non è solo la nostra anima ma anche le nostre idee, che quando sono 'sbagliate' intralciano e complicano la nostra vita rendendola infelice.
(Paul Watzlawick)

 
 
Follia e creazione.
Il caso clinico come esperienza letteraria
Pietro Barbetta
Come si presenta il caso, come si scrive, si racconta, come le memorie e le riflessioni autobiografiche, il confronto tra molteplici testimoni, tra diversi stili di scrittura e conversazione, assumono posizioni prospettiche differenti; queste le questioni chiave del libro. L'idea di caso non si limita al caso clinico; si tratta di ridisegnare la riflessione sull'evento (la contingenza) partendo dalla letteratura, immaginare alcune forme del racconto clinico diretto e indiretto per far emergere l'unicità preziosa, spesso dimenticata dalla foga esplicativa, dalla categorizzazione che cancella il singolare. Il libro si presenta anche come una critica radicale ai modi riduttivi del discorso clinico dominante nell'epoca post-moderna, neoliberale, al cinismo scientista nascosto dietro la tecnologia, che emerge nell'intertestualità di pratiche oppressive.